Home

Fotografie ed emozioni

Marina Carlini

Marina Carlini

Slider

Niki Marcelli

Giornalista e scrittore

Esistono persone che, con ogni evidenza, sono benedette e protette dagli elementi della natura. Magari non da tutti, ma ne basta uno a trasformarle in qualcosa di unico. E' il caso di Marina Carlini, che sarebbe fortemente riduttivo definire soltanto "fotoartista". Marina è protetta dalla luce, che da lei si lascia sedurre e imbrigliare nell'obiettivo fisso di una fotocamera, permettendole di creare delle vere e proprie opere d'arte. La pittrice di luce Marina Carlini, milanese di nascita, ha da tempo eletto Cesenatico come sua residenza e come soggetto e musa ispiratrice. Nella sua ultima mostra, La Tratta, dipinge di una luce che va oltre la magia l'antica arte della pesca.

Quadri, non foto, una serie di capolavori unici, che sembra impossibile non siano passati per photoshop o per qualche altro programma di ritocco.

Poesie d'acqua

Acqua come sostanza da cui trae origine la vita, simbolo dell’incessante fluire, superficie che riflette le immagini e ne confonde i contorni.

 Acqua che è ovunque intorno a noi e dentro di noi. Marina Carlini racconta il suo speciale rapporto con questo elemento tramite scatti ricchi di pathos e bellezza, capaci di coinvolgere e affascinare chi li osserva.

 In esposizione presso la Galleria Made4Art di Milano, una selezione di opere appartenenti alla serie La Tratta, dove l’artista descrive con delicata e profonda attenzione il faticoso lavoro dei pescatori di Cesenatico alle prese con una tecnica tradizionale praticata in mare fin dall’antichità e attualmente in uso solo in particolari occasioni.

 Accanto a esse un nucleo di lavori che ritraggono i Navigli lombardi, con punti di vista, distorsioni e riflessi sapientemente catturati dall’obiettivo fotografico. Ad accomunare luoghi e situazioni tanto diversi è lo sguardo di Marina Carlini, che coglie dettagli, sfumature e piccoli segreti trasformandoli in vere e proprie poesie d’acqua.

Chi sono

Sono nata a Milano nel 1968 e mi sono trasferita nella mia amatissima Cesenatico all’inizio del 2001.

Fotografo, fotografo tantissimo. Fotografo per immergermi profondamente nella realtà e inquadrare con il mio punto di vista la storia che voglio raccontare. Ho sempre con me la macchina fotografica perché mi piace cogliere tutto ciò che colpisce la mia curiosità, la mia sensibilità e tutto ciò che amo. 

Sono affascinata dalla bellezza del paesaggio, dal modo in cui i tetti e le vele riflettono sull’acqua. Proprio l’acqua, è spesso uno degli elementi che vive nei miei racconti fotografici. Se chiudo gli occhi riesco a ricordare ogni sfumatura del colore di quello che mi circonda.

Gennaio 2015 ho presentato nella mia città la mostra

“Fin da piccola….respirando Cesenatico” al Grand Hotel Da Vinci.

Tra i riconoscimenti ottenuti, nel 2015 sono stata premiata da Chico De Luigi alla Fotomaratona di Rimini e l’anno successivo mi sono aggiudicata il primo premio del concorso fotografico del Lions Club di Cervia “Storie Arti e Mestieri del Territorio”.

Nel 2016 ho voluto mettermi in gioco fotografando un tema che sento molto, l’Amicizia, cercando le molteplici sfaccettature dell’Universo femminile con la mostra al Castello Fortezza di Montefiore Conca intitolata “L’Amicizia è Donna”.

Nel 2017 , ad aprile ho presentato la mostra fotografica “La Tratta “ Antico mestiere del mare al Museo della Marineria di Cesenatico e poi, l’ho presentata a giugno presso il Palazzo Vega, Parco Scientifico e Tecnologico di Venezia.

Inoltre ho partecipato ad una collettiva itinerante sul Reportage organizzata da Wephoto.

Nel 2018  è uscito il mio primo libro fotografico “La Tratta “ Antico mestiere del mare, dove ho raccontato e documentato un pezzo di storia del mare.

Possiedi una dote che non è comune, sai regalare emozioni!

Luca

Non solo fotografie, ma istanti eterni di questo infinito presente

Diletta

Non è la macchina fotografica a fare di una foto una bella foto, ma è la capacità del fotografo di “sentire” e cogliere l’attimo!

Silvia e Paolo

Sei una vera artista, sai far rivivere delle bellissime emozioni guardando una tua foto

Adriano

Slider

"La tratta"

Erano le albe del 2015, la varicella mi costringeva ad uscire solo in alcune ore del giorno.
Scoprendo così il fascino e la tradizione della pesca alla Tratta in compagnia dei cari Amici delle vele al terzo di Ponente della amata Cesenatico. Con loro si è creato un legame vero ed è stato un onore iniziare a far parte del loro gruppo diventandone la mascotte.
In un primo momento ho raccontato la gioia della pesca, poi ho iniziato a catturare i tasselli mancanti della storia, fino a completare un puzzle che ha preso forma in questi scatti.
Raccontare la Tratta con i miei occhi è stata una bellissima sfida.
Alzarsi all’alba, partire in barca insieme a loro, vivere i colori, le luci, l’atmosfera magica, i profumi e i suoni… documentando così un pezzo di storia della vita del mare, del nostro mare!

carlini4

Vuoi informazioni?